giovedì 23 aprile 2009

Un miliardo di applicazioni scaricate! Apple festeggia e ci premia!


Per festeggiare il miliardo di applicazioni per iPhone scaricate da iTunes, Apple ha organizzato un concorso a premi. Vincerà chi riuscirà a scaricare l'applicazione successiva alla 999.999.999ma. In palio un MacBook Pro 17” ; un iPod Touch 32GB; un Certificato regalo iTunes da $10.000 e una Apple Time Capsule. Il valore commerciale complessivo di tutti i premi è di $ 13.746. Per ulteriori informazioni consultate il regolamento. Il countdown sta per finire!
Se volete tentare ad essere il fortunato vincitore, lasciate perdere! Al ritmo attuale vengono scaricare circa 40 applicazioni ogni secondo. 2400 al minuto! Ciò significa che tra circa 18 ore (più o meno le 04:30 di venerdì 24/04 del nostro fuso orario) si raggiungerà il miliardo di download. Solo questione di fortuna! Anche perchè:
"Nell'eventualità che più di un partecipante risulti vincitore in base all'invio simultaneo di iscrizioni, uno solo di tali partecipanti sarà selezionato in modo casuale come vincitore."
Dunque nella migliore delle ipotesi, considerando anche un'esponenziale partecipazione nei concitati ultimi minuti, saranno almeno un centinaio le persone che scaricheranno la miliardesima applicazione nello stesso secondo. Auguri!

PS: è possibile partecipare al concorso anche compilando questo modulo on-line. Le partecipazioni massime sono 25 al giorno. Dunque potreste precompilare 25 moduli ed inviarli tutti contemporaneamente in 1/4 di secondo allo scadere del countdown... auguri!

mercoledì 8 aprile 2009

Come evitare che l'iPhone si colleghi alla rete dati cellulare

Non tutti i possessori di iPhone hanno stipulato un contratto flat, col loro operatore mobile, che preveda la ricezione di una certa quantità di dati attraverso la rete UMTS/EDGE. Anche se a mio avviso l'iPhone è nato per andare in rete, alcuni vorrebbero evitare che questo accada "automaticamente" senza che neanche se ne rendano conto. Molte applicazioni native (Mail; Safari; Youtube; Stocks; AppStore; iTunes; Weather) necessitano di una connessione ad internet per funzionare. Ma molte altre, scaricabili gratuitamente dall'AppStore, anche se non hanno bisogno di reperire dati dalla rete, ci si collegano per scaricare banner pubblicitari o per altri motivi che non centrano nulla col funzionamento applicazione. Questo accade soprattutto per le applicazioni gratuite scaricabili tramite Cydia (o Installer o Icy). E' vero che questi sviluppatori si pagano il duro lavoro con la pubblicità, ma se non abbiamo un contratto flat, saremo noi a pagare caro il servizio reso.
Per questo potrebbe essere necessario inibire in modo semplice la trasmissione dati quando non siamo collegati ad una rete Wi-Fi. Per farlo basta alterare il punto d'accesso impostato.
Per farlo, occorre andare su Impostazioni> Generali> Rete dati cellulare e modificare l'APN. Basta anche solo aggiungere una lettera (preferisco la "X") all'inizio della stringa per impedire che l'iphone si colleghi alla rete dati cellulare. Questo vale sia per gli iPhone Jailbreak-ati che quelli "normali"; sia per i modelli 3G che EDGE. Questa modifica non influenzerà minimamente il normale funzionamento dell'iPhone sotto rete dati Wi-Fi, dove potremo collegarci tranquillamente ad internet, sfruttare tutte le applicazioni che lo fanno e cliccare volontarimente su qualche banner pubblicitario così da far guadagnare qualche soldino agli sviluppatori. Che ne dite? Abbiamo salvato capra e cavoli?

lunedì 6 aprile 2009

Salvare i filmati di YouTube sull'iPhone

Benché l'iPhone permetta di vedere direttamente i video da Youtube con un'apposita applicazione nativa, per farlo occorre essere collegati ad una rete (Wi-Fi o 3G). Non è infatti possibile salvare in locale il video appena riprodotto; per future visioni occorrerà sempre riscaricare il video dalla rete.
Può anche capitare che si veda un filmato su YouTube dal proprio desktop e lo si voglia salvare sull'iPhone. In questo caso sarebbe necessario avvalersi di qualche Plug-in per il download e di un buon convertitore per rendere il video compatibile con il formato iPhone.
C'è una soluzione semplice e geniale per entrambe le situazioni.
Se si vuole scaricare un filmato direttamante dall'iPhone, basta installare tramite Cydia l'applicazione MxTube.
Se invece si vuole eseguire il download dal proprio desktop, basta avvalersi del servizio on-line di KickYouTube. Quando troviamo un filmato che ci interessa conservare, basta inserire la parola kick tra www. e youtube..../.../...
Facciamo un esempio: se volessimo scaricare il filmato http://www.youtube.com/watch?v=O9a4om0H03w basterà scrivere nella barra dell'indirizzo http://www.kickyoutube.com/watch?v=O9a4om0H03w; selezionare iPhone ed eseguire il download. Così il video sarà scaricato in formato mp4 perfettamente compatibile con iTunes e iPhone. Basterà aggiungerlo alla propria libreria (ricordate di selezioanare i video da sincronizzare) e lo avremo sempre con noi sul nostro iPhone.

giovedì 2 aprile 2009

iPhone Pc Suite

Un po' di storia: l'iPhone PC Suite è un applicativo che gira sotto Windows e che permette di personalizzare, intervenire sull'iPhone e le sue applicazioni, modificandone la grafica, i suoni, interagendo coi messaggi, le note, i contatti, i preferiti e molto altro ancora. Una delle funzioni più apprezzate è quella che permette il back-up personalizzato del dispositivo.
Purtroppo dalle ultime versioni rilasciate ho smesso di amare questo programma. Il motivo è presto spiegato: per funzionare ha bisogno di un daemon installato sull'iPhone. L'installazione di questo daemon spesso è problematica, le istruzioni sono scritte da cani, viene installato in fastidioso Panda daemon (che crea problemi con le connessioni WiFi; la guida per la rimozione è qui) e spesso l'installazione s'inchioda e richiede un ripristino del firmware dell'iPhone. A questo aggiungo problemi vari di incompatibilità con altre applicazioni.
Considerato tutto ciò, ho deciso di non utilizzarlo più.
Poichè la maggior parte delle chiavi di ricerca che portano a questo bloc riguardano l'iPhone PC Suite, ecco il link da cui eseguire il download dell'ultima versione disponibile, che supporta anche l'installazione dei file in formato ipa (le applicazioni dell'AppStore).
Detto questo sta a voi decidere se utilizzarlo o meno.

Valide alternative sono:
  • iFunBox: permette di accedere alle cartelle/file dell'iPhone via USB
  • SMS2Mail disponibile attraverso Cydia che permette di creare una mail col back-up dei messaggi
  • DiskAid: permette di usare l'iPhone come un disco USB. In abbinamento anche l'applicazione FileAid disponibile nell'AppStore
  • WinScp: permette di accedere alle cartelle/file dell'iPhone via WiFi con la possibilità di impostare anche gli attributi di file e cartelle (in taluni casi essenziale).
  • NUOVO: iphone Tunnel che permette: di collegarsi via USB via SSH all'iPhone, il tethering e molto altro ancora. Ora disponibile la nuova versione.

mercoledì 1 aprile 2009

ATTENZIONE: il display dell'iPhone TEME IL GELO!


il Da' ha detto...

averlo letto prima!! E' successa la stessaa cosa a me ieri!!

Ma porc...!! sabato 3 gennaio 2009 19.07.00 CET

bssrbn ha detto...

ATTENZIONE!!! Con le temperature gelide di questi giorni, la situazione del mio display è peggiorata e senza andare a sciare! lunedì 5 gennaio 2009 18.59.00 CET

Alex ha detto...

Aaaaargh!!!
il mio display e' quasi illeggibile.
ieri son stato in montagna con -10c
ma possono farmi una cosa del genere???
sarebbe il caso di fare una azione comune contro Apple!
un display così non va messo in vendita!!
o almeno deve avere una scritta grande come una casa recante TEME IL GELO!!!!! domenica 29 marzo 2009 9.24.00 CEST


Sono stato il primo a scriverlo con post del 30 dicembre 2008:
iPhone: il gelo brucia i pixel del display

ed ora che vedo ulteriori commenti al riguardo, non posso far altro che sottolineare il fatto che:
L'IPHONE TEME IL GELO!
Non andate a sciare con l'iPhone. Non portatelo in montagna quando prevedete di trovare temperature particolarmente rigide. Non chiudetelo nel freezer!
Un caso singolo potrebbe esser dovuto ad un difetto di fabbrica; due casi anche; tre casi riportati solo su questo blog (e chissà quanti altri di cui non si ha notizia) sono la conferma!
Il display dell'iPhone (uguale sia per il modello EDGE che per quello 3G) non sopporta le basse temperature. I pixel del display muoiono.
Come scritto nel precedente post, Apple non ha minimamente segnalato la cosa! Come suggerisce Alex nel suo commento: "nel manuale ci dovrebbe essere una scritta grossa come una casa: TEME IL GELO!"

Ads